Menu Chiudi

Gallette ai cereali soffiati

Gallette soffiate di farro, farro integrale, mais, orzo

Gallette di riso soffiate ai 3 cerealiLE GALLETTE DI CEREALI

Le gallette sono agglomerati di cereali fatti espandere con l’ausilio del calore e della pressione. Il principio con le quali vengono prodotte è lo stesso dei pop corn tradizionali, ciò che le differenzia è la forma e l’assenza di grassi.

Il principio alla base della produzione di gallette è il seguente: i cereali vengono riscaldati e sottoposti a una pressione elevata. In questo modo il chicco non cuoce in modo tradizionale, gonfiandosi, rompendosi e facendo fuoriuscire l’amido gelatinizzato, ma rimane integro, perché la pressione imposta all’esterno si oppone all’aumento di pressione che avviene all’interno a causa dell’evaporazione dell’acqua in esso contenuta.

L’acqua contenuta all’interno del chicco “cuoce” letteralmente gli amidi in rendendoli gelatinosi. Dopo qualche secondo, la pressione viene tolta in un tempo brevissimo e il chicco del cereale esplode letteralmente, facendo fuoriuscire l’amido contenuto all suo interno. L’acqua contenuta nel chicco evapora all’istante e il risultato è un composto molto povero di umidità, molto croccante e ricco di aria, lo stesso che troviamo nei pop corn e nel riso soffiato.

 

 

Gallette soffiate di maisVALORI NUTRIZIONALI DELLE GALLETTE

Le gallette sono agglomerati di cereali fatti espandere con l’ausilio del calore e della pressione. Il principio con le quali vengono prodotte è lo stesso dei pop corn tradizionali, ciò che le differenzia è la forma e l’assenza di grassi.

Il principio alla base della produzione di gallette è il seguente: i cereali vengono riscaldati e sottoposti a una pressione elevata. In questo modo il chicco non cuoce in modo tradizionale, gonfiandosi, rompendosi e facendo fuoriuscire l’amido gelatinizzato, ma rimane integro, perché la pressione imposta all’esterno si oppone all’aumento di pressione che avviene all’interno a causa dell’evaporazione dell’acqua in esso contenuta.

L’acqua contenuta all’interno del chicco “cuoce” letteralmente gli amidi in rendendoli gelatinosi. Dopo qualche secondo, la pressione viene tolta in un tempo brevissimo e il chicco del cereale esplode letteralmente, facendo fuoriuscire l’amido contenuto all suo interno. L’acqua contenuta nel chicco evapora all’istante e il risultato è un composto molto povero di umidità, molto croccante e ricco di aria, lo stesso che troviamo nei pop corn e nel riso soffiato.